Modulo contatti o via whatsapp (sms) 3791893087 
Venerdì, 07 Aprile 2017 13:52

Nullo l’avviso di accertamento non preceduto da PVC

Scritto da
Vota l'articolo!
(0 voti)

Massima (1)Al termine di un'attività di verifica presso i locali del contribuente è necessaria la redazione di un processo verbale di constatazione, non essendo sufficiente la predisposizione di un verbale giornaliero delle attività (art. 52, comma 6, d.P.R. n. 633/72); questo anche quando l'attività istruttoria si è limitata alla richiesta di documentazione e non si è svolta in forme particolarmente intrusive. La redazione di un processo verbale di constatazione è da intendersi come elemento fondamentale per il rispetto del diritto al contraddittorio endoprocedimentale che, a sua volta, è un indispensabile strumento di tutela del contribuente e di garanzia del migliore esercizio della potestà impositiva, anche nell'interesse dell'Amministrazione.

Massima (2): Il processo verbale di chiusura delle operazioni di verifica deve enunciare, anche solo sinteticamente, i profili di contestazione che potrebbero essere trasfusi in un avviso di accertamento e in mancanza dei quali non può essere soddisfatto il precetto di cui all'art. 12, comma 7, l. n. 212/00. art. 12, comma 7, l. n. 212/00; art. 52, comma 2, d.P.R. n. 633/72; art. 33, d.P.R. n. 600/73; artt. 24 e 97, cost.; art. 41, Carta dei diritti fondamentali dell'UE Cass. sentt. n. 10381/11, n. 20770/13, n. 2593/14, n. 5374/14, n. 9424/14, n. 14574/14 n. 15010/14 e n. 24823/15; Cass. SS.UU. sent. n. 18184/13

***

Per richiedere una consulenza a seguito del ricevimento di un questionario, invito al contraddittorio, invito a comparire o avviso di accertamento dell'Agenzia delle Entrate, compila il modulo contatti che trovi nella pagina principale del nostro sito http://www.studiotributariodlp.it o nella pagina contatti.

***

Entrambe le massime sono tratte dalla seguente sentenza:

Sentenza del 25/10/2016 n. 2716 - Comm. Trib. Reg. Emilia Romagna Sezione/Collegio 8

***

Torna alla Pagina Principale: http://www.studiotributariodlp.it

 

DLP Studio Tributario collabora, anche a distanza (su Roma e tutti i principali fori d'Italia), con dottori commercialisti e studi legali per la gestione congiunta di contenziosi tributari ovvero consulenze strategiche su singole praticheOve anche il Vostro studio fosse interessato ad una collaborazione o ad un nostro parere su singoli contenziosi tributari, instaurati o da instaurare, può contattarci attraverso l'apposito modulo: http://www.studiotributariodlp.it/index.php/contatti

 

Inoltre, grazie alle innovazioni del processo tributario telematico DLP Studio Tributario - e gli avvocati Francesco L. De Luca e Federico Pau - rappresentano ed assistono in giudizio contribuenti ed aziende in tutti i fori processuali d’Italia, attraverso la proposizione di ricorsi tributari nonché appelli e ricorsi per cassazione avverso sentenze sfavorevoli. 

 

Abbiamo maturato una significativa expertise specialmente all'interno di contenziosi riguardanti:

 

- Difesa dei contribuenti cui viene contestato l'utilizzo di fatture per operazioni oggettivamente o soggettivamente inesistenti;

 

- Difesa in caso di presunzione di distribuzione di utili extracontabili ai soci;

 

- Difesa dei precedenti soci di società ormai estinte ritenuti responsabili dei debiti fiscali;

 

- Difesa in caso di accertamenti induttivi;

 

- Difesa in caso di rideterminazione delle percentuali di ricarico.

 

Letto 920 volte Last modified on Giovedì, 13 Settembre 2018 15:11
DLP

Latest from DLP

Related items