Compila il Modulo contatti o contattaci via whatsapp (no sms) 3791893087 

Argomentazione processuale, Persuasione, Influenza. Alcuni spunti tratti dal libro “Arguments: How To Persuade Others To Your Way Of Thinking”. Featured

Scritto da Avv. Federico Pau
Vota l'articolo!
(4 voti)

Nel presente articolo ripercorriamo 7 punti ispirati dalla lettura di “Arguments: How To Persuade Others To Your Way Of Thinking”, di Tom Miles, libro dedicato specialmente alla logica ed a come applicarla, per essere maggiormente persuasivi, all'interno delle proprie argomentazioni (ma per questi ultimi aspetti faccio più che altro rinvio al manuale).

***

1) Confuta premesse e conclusioni. Per confutare i ragionamenti presuntivi / deduttivi è utile verificare, separatamente, tanto la validità delle premesse che la validità delle conclusioni, demandandosi a) se corrispondono a verità (e sono provate) le premesse e, inoltre, b) se la conclusione è conseguenza univoca e necessaria della premessa; in altri termini, se è l’unica conseguenza possibile.

2) Trova fonti autorevoli da citare a tuo favore. È opportuno esaminare e raccogliere tutta la documentazione possibile (normativa di riferimento, giurisprudenza, dottrina, circolari, risoluzioni) ai fini dello sviluppo di ogni singolo motivo di ricorso, e quindi, dello sviluppo di ciascuna argomentazione. Di tal guisa, una volta rinvenuta, sarà possibile citare a proprio favore la giurisprudenza, e le ulteriori fonti autorevoli (ed imparziali).

3) Ricordati l’obiettivo finale. Occorre sempre tenere a mente che l’obiettivo finale di ogni argomentazione è la persuasione (e non, esemplificando, la trattazione sistematica di un istituto).

4) Sii chiaro nell’esposizione. È maggiormente comunicativa la tesi esposta nella maniera più chiara possibile.

5) Presentati sicuro dei tuoi argomenti. È preferibile esprimere il proprio messaggio con sicurezza e senza titubanza o esitazione. Chi non appare convinto e sicuro dei propri argomenti avrà ancora più difficoltà a convincere un terzo in ordine alla bontà degli stessi.

6) Sottoponi le dinamiche fattuali e le tesi argomentative al vaglio della logica. La dinamica descritta, così come le restanti argomentazioni, non devono presentare errori logici (clicca qui per un esempio di 10 errori logici). Nella critica della dinamica contrapposta, per converso, si potrà verificare se la stessa corrisponde o meno a logica, e si potranno enfatizzare le conclusioni illogiche o assurde cui conduce la tesi della controparte.

7) Inserisci un elenco riassuntivo di tutti i punti a te favorevoli. Se possiamo rivendicare un maggior numero di argomenti favorevoli rispetto alla controparte è possibile porre in parallelo le due posizioni; ciò, ad esempio, attraverso un elenco riassuntivo, in cui saranno indicati, uno dietro l’altro, tutti i punti a favore della tua tesi, da un lato, ed i punti (di numero di molto inferiore) favorevoli al contraddittore, dall’altro lato.

La presente è una mia personale interpretazione del significato di quanto espresso dall’Autore del libro ed elaborazione di alcuni concetti individuati all’interno del manuale. Inoltre, le considerazioni effettuate dall’autore sono correlate con riflessioni personali.

***

Torna alla Pagina Principale: https://www.studiotributariodlp.it  

Per rimanere aggiornato iscriviti al nostro canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCwYYt0S4B1mOlNSbg7P584w?sub_confirmation=1

Per richiedere una consulenza a seguito del ricevimento di un questionario, invito al contraddittorio, invito a comparire o avviso di accertamento dell'Agenzia delle Entrate, compila il modulo contatti che trovi nella pagina principale del nostro sito https://www.studiotributariodlp.it o nella pagina contatti.

DLP Studio Tributario collabora, anche a distanza (su Roma e tutti i principali fori d'Italia), con dottori commercialisti e studi legali per la gestione congiunta di contenziosi tributari ovvero consulenze strategiche su singole praticheOve anche il Vostro studio fosse interessato ad una collaborazione o ad un nostro parere su singoli contenziosi tributari, instaurati o da instaurare, può contattarci attraverso l'apposito modulo: https://www.studiotributariodlp.it/index.php/contatti 

Per esaminare alcuni dei risultati (e delle sentenze) ottenuti per i nostri clienti nell’ultimo biennio clicca qui

Letto 794 volte